MUNDIALIDO 2016: Ercolini presenti per la settima volta al torneo di calcio per stranieri

20160616_190616

Musica, arte, cultura, solidarietà e tanto sport. Sono gli ingredienti di un successo che si ripete anno dopo anno e che ha visto la sua inaugurazione al Teatro Ghione di Roma lo scorso 20 maggio: è il Mundialido 2016, torneo di calcio per stranieri che promuove lo sport come veicolo di integrazione interetnica ed interculturale.

Sono appena le ore 19 e il Ghione si è completamente riempito di colore e di tifosi provenienti da tutto il mondo:Albania, Bangladesh, Brasile, Capo Verde, Colombia, Congo, Congo R.D., Ecuador, Egitto, El Salvador , Filippine, Honduras, Int. Asinitas, Irlanda, Italia, Marocco, Nigeria, Paraguay, Perù, Rapp. ROM, Romania, Somalia, Spagna e Ucraina. Ventiquattro squadre composte interamente da stranieri provenienti da paesi di ogni continente che dal 27 maggio, giorno dell’incontro inaugurale, e fino al 29 giugno scenderanno in campo,ciascuna composta da giocatori del medesimo paese di origine, in una competizione che travalica l’aspetto agonistico privilegiando l’integrazione globale e lo sviluppo della coesione sociale.

Oltre a porre in palio la speciale coppa destinata dal Presidente della Repubblica Italiana, il Mundialido puntualmente si avvale dei patrocini concessi dalla Presidenza del Consiglio, dai Ministeri dell’Interno, degli Affari Esteri, del Lavoro e delle Politiche Sociali, nonché dall’UNAR, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Consulta degli Stranieri, dal CONI, dal Comitato Nazionale Fair Play.

La nuova edizione del torneo di calcio per stranieri torna sempre più ricca di attività ed eventi: un concorso di pittura e un concorso di fotografia organizzati dall’associazione “Fare cultura” tra le novità di quest’anno.

Per gli amanti della pittura il tema prescelto è “Il linguaggio universale dello sport”. In palio un’opera dell’artista Lidia Scalzo. Per gli appassionati della fotografia, invece, il tema prescelto è “il calcio, uno scatto vincente al mundialido”. In questo caso la fotografia vincente riceverà una maglia dell’AS Roma autografata da Aldair, ex calciatore della società giallorossa.

Nel corso della serata sono stati presentati i gironi delle competizioni e sul palco si è svolto l’ormai consolidato concorso miss mundialido 2016 nel quale la nostra rappresentante Gaia è stata incoronata.

20160529_151530

Inoltre, diversi ospiti d’eccezione hanno reso la serata divertente e piacevole a  tutti i presenti che si trovavano nel Ghione. E’ il caso dell’attore di origini somalo-romane Jonis Bascir, noto per il ruolo omonimo recitato nella serie tv “Un medico in famiglia”, che con il suo monologo “Beige” ha voluto sottolineare l’importanza di essere diverso.

Saremo presenti per la settima volta, quest’anno schierando in campo i minori stranieri non accompagnati delle case famiglie, guidati dall’onnipresente capitano Gionata Moles. La manifestazione sottolinea e promuove i valori propri dello sport che, tramite la sua positività e la sua forza, aiuta a superare le barriere tra i popoli, permette di amalgamare cittadini provenienti da diverse Nazioni, con differente cultura ed etnia, ma che vivono, lavorano, studiano, nello stesso territorio.

20160529_151449

Condividi -)Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter