GLI ERCOLINI INCONTRANO CARLO ANCELOTTI

[easingsliderpro id=”11″]
Una rappresentanza della squadra allievi degli Ercolini ha partecipato alla premiazione del mister Carlo Ancelotti presso il prestigioso Salone d’onore del Coni al Foro Italico.
Sono onorato di ricevere questo premio legato ad Enzo Bearzot, il mio primo allenatore in Nazionale. Un uomo nel quale ho riconosciuto una grande sensibilità e un grande affetto, e che mi ha insegnato tanto dal punto di vista umano e caratteriale” – queste le parole di Carlo Ancelotti, durante la cerimonia di consegna della quarta edizione del Premio Enzo Bearzot, svoltasi questa mattina, alla presenza tra gli altri del presidente nazionale dell’Us Acli Marco Galdiolo, del presidente della Figc Giancarlo Abete, di Giovanni Malagò presidente del Coni, e del presidente nazionale delle Acli Gianni Bottalico.
 
Ringrazio Carlo Ancelotti per essere oggi qui con noi. Una figura così equilibrata, seria e competente è un grande esempio per lo sport di vertice e per quello di base, in un momento di grande difficoltà come quello che affligge ora il calcio italiano“- così ha parlato Marco Galdiolo, al momento della premiazione.
 
Come ogni anno l’Us Acli assegna al vincitore del prestigioso riconoscimento 5.000 euro da devolvere il beneficenza. L’allenatore del Real Madrid ha deciso di donare la somma alla Fondazione Borgonovo. Il premio è stato ritirato da Alessandra Borgonovo, figlia di Stefano.

Nel corso della cerimonia si è svolta anche la consegna della seconda edizione del “Premio Bearzot – La sfida sociale dell’Us Acli” riconoscimento ideato per promuovere iniziative presenti sul territorio, realizzato quest’anno d’intesa con la Fondazione Ant, la più ampia realtà non profit in Italia per l’assistenza medica domiciliare gratuita ai malati di tumore. La giuria presieduta da Cinzia Bearzot ha deciso di assegnare il premio al progetto “Liberi nello sport” della provincia di Nuoro.

Condividi -)Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter