Ercolini presenti al Torneo GIOVANNI PAOLO II

LUCA PANCALLI,  Assessore allo sport di Roma Capitale e LUCA SERANGELI, presidente dell’Unione Sportiva Acli di Roma, hanno presentato lo scorso sabato, la V edizione del Torneo di calcetto intitolato al beato Giovanni Paolo II promosso dall’Unione Sportiva Acli di Roma, in collaborazione con le ACLI di Roma e con l’Ufficio per la Pastorale Giovanile del Vicariato di Roma, sotto il patrocinio di Roma Capitale e del CONI Lazio.

86152

“L’US Acli di Roma – ha dichiarato Luca Serangeli – da diversi anni si fa promotrice dello sport come responsabilità sociale dando la possibilità ai ragazzi delle periferie romane di partecipare ad una competizione nel nome dell’amicizia e del fair play. Ad essere premiata, infatti, non è solamente la squadra vincitrice del torneo, ma anche quella che si distingue per correttezza e lealtà sportiva. I risultati ci stanno dando ragione, poiché sono sempre di più le parrocchie che si iscrivono al nostro torneo.”

In rappresentanza della nostra Associazione è intervenuto mister Tommaso. Ha presentato i nostri tanti progetti a favore dei giovani, ringraziando tutti per questa valida opportunità offerta ai nostri giovani per poter maggiormente abbattere ogni pregiudizio tramite lo sport.

Saranno coinvolti un totale di 400 ragazzi delle periferie romane, con età minima di 17 anni.

Tre le importanti novità: per la prima volta, infatti, ci sarà la partecipazione di una squadra composta da normodotati e disabili grazie alla collaborazione del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, oltre ad una rappresentanza della Cappellania dell’Università degli Studi Roma Tre e il nostro ingresso, gli Ercolini di Don Orione, squadra di ragazzi provenienti dai campi rom e giovani residenti nelle periferie della Capitale.

La finale dello scorso anno è stata vinta dalla parrocchia di Santa Maria delle Grazie alle Fornaci.

Come ormai tradizione sulle magliette di gioco saranno esposte delle citazioni riprese dal Vangelo o delle frasi celebri di un Santo, scelte da ciascuna squadra.

Gli Ercolini non hanno esitato nello scegliere la frase del proprio Santo patrono “SALVIAMO I GIOVANI, SARANNO IL SOLE O LA TEMPESTA DI DOMANI”. 

WP_20140401_18_28_22_Pro

(si ringrazia Giuseppe Pallotta e l’Agenzia Comunicatio per le notizie riportate nell’articolo)

Condividi -)Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento